2010 – 2011 Marco Rustici

Il 04/12/09 sono stato chiamato a dare inizio ad un nuovo ciclo del nostro caro Club: inaugurare la linea “verde” ossia quella dei giovani; certamente una bella responsabilità, soprattutto perché toccava a me scrivere il primo capitolo e tracciare le linee guida per chi, dopo, avrebbe dovuto proseguire il cammino intrapreso. Ma c’era anche altro. Nel precedente anno si era deciso di tagliare alcuni rami secchi e ci si poneva il problema di ricreare nelle attività delle innovazioni che fungessero da stimolo per le frequentazione e la partecipazione dei Soci. Ho deciso quindi di intensificare le gite e  gli inviti a diversi relatori  per realizzare serate che avessero come comun denominatore la cultura, vissuta però sotto ogni aspetto: dall’arte alla medicina, dal mondo estetico a quello economico – previdenziale, da quello storico a quello fotografico, dall’energia nucleare al mondo dei profumi, dall’assistenza sanitaria nella Farmacia alla condizione delle donne nel mondo islamico. E poi abbiamo visitato la Basilica di S. Pietro, i Musei Vaticani, lo studio del pittore internazionale Paul Harbutt, la Reggia di Caserta e la parte vecchia della Città, assaporando sia le prelibatezze della cucina romana (chi non dimentica i mitici bucatini alla matriciana accompagnati da dell’ottimo  vino cannonau gustati a Roma nel ristorante “Margherita”?) sia la cucina campana, con un pranzo che definirlo “nuziale” sarebbe persino riduttivo.  Ed a proposito di cene “nuziali” come non ricordare quella della “cena degli auguri” dove si affacciò copiosamente su Latina addirittura la neve, come non si vedeva da decenni, quasi a celebrare l’evento. Parallelamente a ciò, abbiamo anche svolto la nostra missione rotariana, in particolare realizzando il “Concerto di Natale”  presso il teatro “Cafaro” i cui proventi sono andati a favore della L.i.l.t., la festa di Carnevale, giunta alla seconda edizione, ormai un appuntamento ricorrente, in favore del centro dei bambini disabili “Le Tamerici”, al bellissimo spettacolo di danza “La macchina del tempo” svoltosi al Teatro grande “G. D’Annunzio” in favore della Bio Banca dell’Istituto San Raffaele e l’Associazione “Parkinzone” entrambe di Roma. Infine, consentitemi, con un certo orgoglio, sono riuscito a far realizzare su un dvd un archivio digitale per tutti i Soci contenete tutte le fotografie che raccontano, in ogni singolo evento, tutti i ventitre anni di storia del nostro Club, dal 1988 al 2010. Ringrazio poi tutto il Consiglio Direttivo per il sostegno e la collaborazione prestata, e tutti i Soci per aver condiviso un anno così bello.

Marco Rustici 2010 – 2011

/*
*/